lunedì 29 luglio 2013

Torta Sbrisolona con marmellata di prugne

Durante l'evento "Un Altopiano da Gustare" organizzato da Rigoni di Asiago, abbiamo avuto modo di vedere e conoscere tanti piatti e prodotti regionali creati per l'occasione. Ogni cuoco ha messo in pratica le proprie conoscenze, preparando ricette tipiche e raccontando aneddoti culinari di quando erano bambini.

Proprio quest'ultima cosa mi ha fatto tornare alla mente una merenda che facevo spesso quando avevo l'età dei miei piccolini, la Sbrisolona (che dalle mie parti, con piccole modifiche, prende il nome di Fregolotta).

...E per la serie "non si butta via niente", ho preparato la Sbrisolona con le mandorle che avevo usato per fare il latte di mandorle.
Tra i due strati di impasto ho usato la Fiordifrutta Rigoni alle Prugne, perché trovo che la sua nota acidula si sposi bene con il sapore dolce della torta.


Ingredienti:

  • 200 gr di farina 00
  • 200 gr di farina gialla di mais
  • 200 gr di mandorle tritate (100 gr con la buccia e 100 gr senza buccia)
  • 200 gr di burro temperatura ambiente
  • 200 gr di zucchero
  • 2 tuorli
  • 200 gr di Fiordifrutta di prugne
  • La buccia di un limone grattugiata
  • Mandorle con la buccia per guarnire

Versate in una terrina le farine, le mandorle tritate e lo zucchero.


A parte versate in una ciotolina il burro a temperatura ambiente e i tuorli. Mescolate con una frusta fino ad ottenere una crema.


Unite il burro alle farine e mescolate con le mani.
Otterrete un impasto che si sbriciola tra le mani...l'impasto della Sbrisolona! :-)

Dividete l'impasto a metà. Prendetene una parte, l'altra metteltea per un paio di minuti in frigo.

Stendete metà impasto in una teglia imburrata, fatela aderire bene ed uniformemente con le dita.


Versate la marmellata di prugne e livellatela con un cucchiaio.

Ora prendete l'altra metà dell'impasto che avevate messo in frigo e sbriciolatelo grossolanamente sopra la torta. Se l'operazione dovesse riuscirvi difficile aiutatevi grattando l'impasto con una forchetta.

Guarnite con le mandorle e se desiderate anche una spolverata di zucchero.


Infornate a 180° per 40 minuti. Dopo mezz'ora controllate il punto di cottura, se la Sbrisolona dovesse risultare già dorata abbassate la temperatura a 160°.

Sfornate e lasciate raffreddare...ecco il risultato!



La tradizione vuole che per tagliare la Sbrisolona si debba dare un pugno al centro della torta e ridurla in tanti piccoli pezzettini.
In questo caso la torta risulterà morbida grazie alla marmellata, ma volendo rispettare un pochino le usanze mantovane ho tagliato la Sbrisolona in pezzettini irregolari.


Buona merenda!! :-)

4 commenti:

  1. questa deve essere una meraviglia anche con la nocciolata!! ....

    RispondiElimina
  2. Ciao Paola!! Hai ragione, la dovrò assolutamente provare...deve essere buonissima! Grazie! ;-)

    RispondiElimina
  3. L'ho provata ed è più buona che bella!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Patrizia, sono felice che ti sia piaciuta!! :) Grazie per essere passata, ciao!!

      Elimina

Grazie per aver visitato Lo Sfizio Goloso, spero che la mia ricetta ti sia piaciuta!
Serena